Accedi a LexEureka

Oneri concessori di edifici pubblici

Edilizia residenziale pubblica

Sull’esenzione degli oneri di costruzione di edifici di interesse pubblico
Cons. St., Sez. 4, Sentenza 7 June 2021, n. 04350

Premassima

L’opera edilizia al fine di rendere legittimo l’esonero dal contributo di costruzione dovrà cooperare con il vincolo indissolubile all’erogazione diretta del servizio medesimo, laddove non risulta idoneo a soddisfare direttamente il rapporto strumentale tra gli interessi pubblici del servizio e le opere.

Principio

Il discrimen della sentenza in oggetto risiede nella diretta contribuzione delle opere alla erogazione del servizio pubblico, con la conseguenza che, ai fini dell’esenzione del pagamento, non è rilevante la possibilità che le opere successivamente possano divenire di proprietà pubblica, in ragione della concessione o di accordi convenzionali.

D’altronde, ai sensi e per gli effetti dell’art. 17, comma 3, lettera c), d.P.R. n. 380 del 2017 perché sia legittima l’esenzione dal pagamento, non rileva che l’immobile sia destinato ad essere acquisito dalla concedente alla scadenza del rapporto concessorio, dal momento che tale fattispecie non è sufficiente a radicare il nesso diretto con l’interesse pubblico, e quindi, si dovrà ritenere l’opera strumentale ad un interesse commerciale di rilevanza unicamente privatistica.

Cons. St., Sez. 4, 7 June 2021, n. 04350
Caricamento in corso