Accedi a LexEureka
Nessun abbonamento attivo. Che aspetti a sottoscriverne uno?
ordina i risultati
tipologia provvedimenti
  • Tutti i provvedimenti (15)
  • Sentenze (15)
anno
autorità
  • Preferenza di ordinamento per data memorizzata

LexEureka è un motore di ricerca avanzato, e tendenzialmente per utilizzarlo puoi semplicemente inserire la stringa di ricerca nel campo previsto e cliccare su "Cerca". Gli algoritmi utilizzati in fase di indicizzazione si occuperanno di ordinare i risultati in base alla pertinenza.

Per chi si trova a suo agio con gli operatori classici dei motori di ricerca, Lexeureka offre il supporto per i seguenti:

  • AND - operatore che serve per cercare documenti che includono due espressioni contemporanee. E' il comportamento di default assunto in presenza dello spazio. Ad es. la ricerca 'condizioni AND generali' effettua una ricerca estraendo tutti i documenti che contengono contemporaneamente l a parola 'condizioni' e la parola 'generali', non necessariamente affiancate.
  • OR - operatore che serve per cercare documenti che contengono almeno una fra due espressioni. Ad es. la ricerca 'condizioni OR generali' effettua una ricerca estraendo tutti i documenti che contengono o la parola 'condizioni', o la parola 'generali', o entrambe.
  • NOT - operatore che serve per escludere documenti contenenti una certa espressione. La ricerca 'condizioni NOT generali' serve ad es. per estrarre tutti i documenti che contengono la parola 'condizoni' ma NON contengono la parola 'generali'. Questo operatore è utile per restringere il campo delle ricerche. L'operatore "-" è equivalente all'operatore NOT, con la sintassi 'condizioni -generali'.
  • OPERATORE " " - L'operatore " " serve per ricercare espressioni esatte. Ad es. la ricerca "condizioni generali" estrarrà tutti i documenti che contengono le parole "condizioni generali" affiancate e nell'ordine specificato.
  • OPERATORE * - L'operatore * viene utilizzato per generalizzare il suffisso od il prefisso di un termine di ricerca. Ad es. il termine 'general*' consente di matchare documenti che contengono la parola 'generali' ma anche documenti che contengono il termine 'generalità'. L'operatore * non va utilizzato all'interno degli apici ", altrimenti non viene interpretato.

Gli operatori AND, OR, NOT devono essere scritti maiuscoli, altrimenti non vengono interpretati come tali.

SUGGERIMENTI e PROBLEMI COMUNI

Nome dell'autorità nella stringa di ricerca

Se desideri restringere i risultati ad una autorità (ad. es. il Consiglio di Stato) non includere il nome dell'autorità (le parole "Consiglio di Stato") nella ricerca, ma utilizza dopo il primo click i filtri nella colonna sinistra per raffinare i risultati. Ad esempio la ricerca software libero Consiglio di Stato è da sostituire con la semplice ricerca software libero, e da un successivo click sulla colonna sinistra. In questo modo LexEureka si concentra solo sul tema principale della ricerca senza pesare nell'algoritmo che valuta la pertinenza il nome dell'autorità.

Data documento nella stringa di ricerca

Se desideri restringere i risultati ad una particolare data non la inserire nella query la data. Il formato in cui una data è riportata nei provvedimenti è molto variabile da T.A.R. a T.A.R. e rischi di escludere alcuni provvedimenti. Utilizza anche in questo caso la colonna sinistra per filtrare per anno, ed eventualmente gli ordinatori (sempre in alto a sinistra) per consultare i risultati come meglio credi. Ad es. la query software libero 10/04/2012 è poco corretta, e deve essere sostituita con la query software libero e da successivi filtraggi. La ricerca avanzata mette a disposizione filtri più precisi.

Numero legge nel documento

Se vuoi cercare una legge precisa (es. 123/2012) prova a mettere dei doppi apici prima e dopo il numero della legge. In questo modo eviti di estrarre le occorrenze dove 123 appare separato da 2012. La stringa di ricerca in questo caso dovrebbe quindi essere "123/2012". In generale l'uso dei doppi apici consente di estrarre la cosiddetta frase esatta, ovvero restringere i risultati della ricerca a quei documenti dove le parole chiave fra doppi apici compaiono affiancate ed esattamente nell'ordine specificato.

Numero ricorso

La ricerca per numero ricorso è disponible nella ricerca avanzata. Tuttavia se usi i doppi apici puoi avere buoni riscontri anche con la ricerca semplice. Puoi provare ad usare più espressioni fra quelle tipicamente usate dai segretari dei T.A.R. nell'archiviazione dei provvedimenti.

Query con oltre 10 parole

Se hai inserito un numero di parole superiore a 7 o 8 prova a rimuovere gradualmente quelle più "inconsuete" ed a ripetere la ricerca fino a che non ottieni un numero di risultati che puoi navigare uno ad uno.

Copia incolla da Word o da LexEureka stesso

Se hai copia-incollato la query da Word o anche da una pagina web controlla che non compaiano simboli strani in corrispondenza dei caratteri accentati. Se dovessi notare caratteri strani sostituiscili manualmente e ripeti la ricerca.

15 risultati in 44 ms ordinati dal meno recente al più recentericerca avanzata
1 2 avanti ultima
1 Sentenza
... aprile 2006 n. 163, son esclusi dalla partecipazione alle procedure d’ affidamento dei pubblici appalti i «…soggetti ... in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; è comunque causa di esclusione la condanna ... in alcuna delle cause di esclusione previste dall’art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006, nonché l'indicazione di eventuali condanne ... lettura del testo dell’art. 38, c. 1, lett. c) del Dlg 163/2006, al momento della valutazione dei requisiti d’affidabilità ... , deve valutare, caso per caso, la moralità professionale del concorrente. E per far correttamente ciò, essa deve tener conto solo ... che la non veridicità della dichiarazione circa la sussistenza di emergenze penali integra una autonoma causa di esclusione dalla gara ... —a prescindere, quindi, dalla valutazione sull’idoneità della condanna riportata ad incidere la moralità professionale dell’imprenditore (cfr ... una dichiarazione incompleta. Occorre piuttosto che la stazione appaltante accerti se ed in qual misura il reato colà non indicato incida ... effettivamente sul requisito d’affidabilità morale richiesto dal Dlg 163/2006 per l'aggiudicazione d’un appalto pubblico. Invero ... , il fondamento dell'esclusione da una gara, per difetto del requisito della c.d. “moralità professionale”, consiste nell’evitare...
2 Sentenza Breve
... dei beni aumenta costantemente in ragione dell’inflazione; 3) Violazione dell’art. 38 e dell’ art. 48 del decreto legislativo n. 163 ... soggetti che abbiano riportato condanne per reati che incidono sulla moralità professionale (o abbiano omesso di dichiarare condanne ... definitiva la parte ricorrente deduce le seguenti censure: 1) Violazione degli articoli 82, 83 e 86 e ss., del decreto legislativo n. 163 ... legislativo n. 163 del 2006; eccesso di potere per difetto di istruttoria e travisamento dei fatti. Il piano di sviluppo aziendale ... una serie di dichiarazione di intenti, e così altre associazioni, con la Coop. sociale Il Cammino, con la quale è in atto ... all’Amministrazione di effettuare un controllo approfondito della veridicità di tutte le autocertificazioni presentate. Al contrario, l’Agenzia ... vi è neppure traccia nella documentazione di gara, di dirette iniziative dell’Amministrazione di verificare la veridicità ... è del tutto inidonea a garantire una verifica completa delle autocertificazioni. Infatti, l’art. 38 del Codice prevede l’esclusione di quei ... censure: 4) Violazione dell’ art. 84 del decreto legislativo n. 163 del 2006; violazione dell’art. 5 della legge n. 328 del 2000 ... tra i funzionari della stazione appaltante. In caso di accertata carenza in organico di adeguate professionalità, nonché negli altri casi...
3 Sentenza
... sulla moralità professionale spettano alla stazione appaltante e non al concorrente medesimo, il quale è pertanto tenuto a indicare tutte ... sulla moralità professionale. Di conseguenza, è irrilevante rispetto a tale valutazione della stazione appaltante la gravità del reato ... e applicazione pena su richiesta per reati incidenti sulla moralità professionale. A seguito dello svolgimento della gara, l’Ati ricorrente ... degli artt 1,2,4,5,21 ,27, 38 del d.lgs. 163 del 2006; dell’art 71 d.p.r. 445 del 2000 e dell’art 39 del d.p.r. 313 del 2001 ... 38 comma 2 del d.lgs 163 del 2006; violazione dell’art 3 della legge n. 241 del 1990; incompetenza, violazione dell’art 84 ... e/o del disciplinare di gara. L'omissione, o la non veridicità, della dichiarazione in ordine al possesso dei requisiti necessari ... di Stato sez. VI, 03 febbraio 2011, n. 782). Nelle procedure di evidenza pubblica la completezza delle dichiarazioni, invece, è già ... fare affidamento su una dichiarazione idonea a far assumere tempestivamente alla stazione appaltante le necessarie determinazioni ... sismiche, rientra, infatti, nei reati incidenti sulla moralità professionale, tenuto conto anche che l’oggetto della gara era relativo ... a lavori di ampliamento di un area di servizio. L'art. 38 del d. lgs. n. 163 del 2006, infatti, dispone l'esclusione dalla gara...
4 Sentenza
... art. 71 del d.p.r. n. 445/2000, in relazione alla dichiarazione resa in corso di gara ai sensi dell’art. 38 d.lgs. n. 163/06 ... che , nelle pubbliche gare, la completezza e veridicità delle (auto)dichiarazioni è un valore da rispettare, in sé considerato, per consentire ... e art. 38 del d.lgs. 12 maggio 2006 n. 163 nonché per l’annotazione di tutte le altre notizie ritenute utili, ivi comprese ... le dichiarazioni di avvalimento, ai sensi dell’art. 49, comma 11, d.lgs. n. 163/2006 nonché per l’accertamento e la declaratoria della nullità ... esecutrici, le ricorrenti lamentavano, in sintesi, quanto segue. “I. Violazione e falsa applicazione dell’art. 38, d.lgs. n. 163/2006 ... alla situazione giuridica di cui a specifica norma del bando di gara che faceva riferimento all’art. 38 d.lgs. n. 163/06, tale disposizione ... ” “A) Violazione e falsa applicazione degli artt. 38, 48 e 75, d.lgs. n. 163/2006. Violazione e falsa applicazione della lex specialis di gara ... la quale l’obbligo delle dichiarazioni ex art. 38 del “Codice dei Contratti”, nei sensi in cui è prescritto dalla legge della gara in oggetto ... di cui all’art. 38 d.lgs. n. 163/06; Considerato che tale conclusione è stata avallata anche dall’autorevole, recente, intervento ... condurrebbe invero a conseguenze paradossali in quanto le stringenti garanzie di moralità professionale richieste inderogabilmente...
5 Sentenza
... sostitutive previste dall’art. 38 e dall’art. 49 del D. Lgs. n. 163/2006, tra cui la dichiarazione del sig. Stortini Pierluigi, in qualità ... ed alla loro rilevanza sulla moralità professionale che è riservata in via esclusiva alla stazione appaltante (cfr. da ultimo Cons. St, sez. V, n ... . 38 del codice dei contratti rimessa in via esclusiva alla stazione appaltante. Soltanto dopo avere reso una dichiarazione ... . per la non veridicità della dichiarazione presentata in gara dal sig. Stortini Pierluigi in merito all’assenza di condanne penali. Con note n ... in nome collettivo, secondo il diritto rumeno sarebbe una società di capitali, e quindi il requisito della moralità professionale ... provvedimenti di esclusione sono stati adottati non perché non sia stata presentata una dichiarazione ex art. 38 del codice dei contratti ... , benché resa, non fosse dovuta e non fosse rilevante ai fini della verifica della moralità professionale in considerazione ... sulla valenza preclusiva derivante dall’aver reso una dichiarazione non veritiera, rilevante ai sensi dell’articolo 38, comma 1, lettera h ... , 27 gennaio 2014, n. 400) in sede di gara d'appalto i concorrenti non possono operare alcun filtro in sede di dichiarazioni ... in ordine ai dati rilevanti ai fini del giudizio di moralità professionale. L'avere corredato l'offerta di un'attestazione falsa...
6 Sentenza
... alinea. L'art. 38, comma 2, del d.lgs n. 163 del 2006 prevede che "il concorrente non è tenuto ad indicare nella dichiarazione ... , del d.lgs. 163 del 2006 (secondo cui "nel caso di dichiarazioni mendaci, ferma restando l'applicazione dell'articolo 38, lettera h ... (nel lotto n. 8 si è invece classificato al secondo posto). A seguito di accertamenti sulla veridicità delle dichiarazioni rese ... dell’esecuzione, deducendo i seguenti motivi: 1) violazione dell'art. 38, comma 2, D.lgs. 163/2006 e del Disciplinare p. 4.1 lett. b), primo ... " è stato depenalizzato sicché, non essendovi l’onere di dichiarare i reati depenalizzati (art 38, comma 2, d.lgs. 163 del 2006 ... ), l'esclusione risulta illegittima; 2) violazione art. 38 del D.lgs. 163/2006. Eccesso di potere. Il sig. Nicola D'Abundo non avrebbe mai ... della sussistenza di un precedente non incidente sulla moralità professionale (come nel caso di specie); 4) violazione di legge; eccesso ... partecipationis in quanto l'infrazione contestata al D'Abundo non sarebbe idonea ad incidere sulla moralità professionale; 5) in subordine ... in vigilando. L'art. 49, comma 3, del d.lgs. n. 163 del 2006 (laddove prevede che "nel caso di dichiarazioni mendaci, ferma restando ... l'applicazione dell'articolo 38, lettera h) nei confronti dei sottoscrittori, la stazione appaltante esclude il concorrente e escute...
7 Sentenza Breve
... all’art. 38, comma 1, lett. c), d.lgs. n. 163/06, la non conformità della dichiarazione resa dal legale rappresentante ... appaltante e pertanto i concorrenti non possono operare alcun filtro in sede di dichiarazioni rilasciate ai sensi dell’art. 38 d.lgs. n ... di legge e falsa applicazione dell’art. 38 comma 1 lett. c) del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 e ss. mm. ii, anche in combinato ... professionale” in relazione all’oggetto dell’appalto e che la giurisprudenza ha ammesso la necessità di dichiarare le sole condanne “gravi ... del D.Lgs. 163/2006 in combinato disposto con l’art. 38 comma 2 bis. Violazione e falsa applicazione dell’articolo 38 comma 1 lettera ... , aveva dato luogo a mera irregolarità, sanabile ai sensi dell’art. 38, comma 2 bis e dell’art. 46 del d.lgs. n. 163/06 ... . 38 comma 1 lett. c) in combinato disposto con il comma 2 del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 e ss. mm. ii. sotto ulteriore ... , e che, condivisibilmente con quanto ritenuto dalla stazione appaltante, nel caso di specie si è al cospetto di una fattispecie di falsa dichiarazione ... condanne riportate dai concorrenti e la loro incidenza sulla moralità professionale spettano esclusivamente alla amministrazione ... che la completezza e la veridicità (sotto il profilo della puntuale indicazione di tutte le sentenze penali di condanna eventualmente riportate...
8 Sentenza
... sia eventualmente inidoneo ad incidere sulla moralità professionale. L’esistenza di false dichiarazioni – così come correttamente dedotto ... delle condanne ed alla loro incidenza sulla moralità professionale spetta infatti esclusivamente alla stazione appaltante e non già ... di cui all’art. 38, comma 1, lett. b) e c) del Decreto Legislativo n. 163/2006, non sono state pronunciate sentenze di condanna passate ... , sia in quanto commessa in buona fede, sia in quanto il reato per cui la condanna era intervenuta non incide sul requisito di moralità professionale ... appaltante l’ulteriore obbligo di vagliare la gravità del precedente penale di cui è stata omessa la dichiarazione. Inoltre, secondo ... l’art. 38, comma 2, del d.lgs. n. 163/2006, devono essere dichiarati tutti i provvedimenti penali di condanna a prescindere ... di cui gli artt. 38, comma 2 – bis e 46, comma 1 – ter del d.lgs. n. 163/2006. Il nuovo istituto, infatti, non può essere utilizzato laddove ... ” sulla base di meri criteri soggettivi. In particolare, quando il bando di una gara d'appalto prevede una dichiarazione dal contenuto ... un falso “innocuo”, atteso che, nelle procedure di evidenza pubblica, la completezza delle dichiarazioni sul possesso dei requisiti ... dell’art. 444 c.p.p., o condanne per le quali abbiano beneficiato della non menzione”. La medesima dichiarazione veniva resa in sede...
9 Sentenza
... dell’art. 38, comma 1, lett. c) del D.lgs.163/2006”. La valutazione della pertinenza del precedente penale sulla moralità professionale ... tra il disciplinare e i modelli dallo stesso richiamati quanto al contenuto delle dichiarazioni relative alla moralità professionale ... gravi tali da incidere sulla moralità professionale: nel senso che la dichiarazione positiva doveva essere resa solo con riguardo ... a rendere le dichiarazioni in ordine al possesso dei requisiti di cui all’art. 38 del d.lgs. n. 163 del 2006, riferite a qualsivoglia ... di gara e i modelli – quanto al contenuto delle dichiarazioni relative alla moralità professionale - che lo avrebbe tratto in errore ... ai sensi dell’art. 38, comma , lett. c) del D.Lgs 163/2006, si precisa che nelle Dichiarazioni di cui ai precedenti punti 1) e 2) dovrà ... del 1997. Riferisce inoltre la società di aver utilizzato per le dichiarazioni concernenti la c.d.moralità professionale i modelli ... di cui all'art. 48, comma 2 del d.lgs. n. 163 del 2006 ha rilevato la mancata dichiarazione da parte della società di alcune condanne emesse ... e dall’incidenza sulla moralità professionale e secondo la ricorrente ciò sarebbe illegittimo, stante la disomogeneità intercorrente ... ad alcune condanne, quelle appunto riguardanti reati gravi in grado di influire sulla valutazione della moralità professionale...
10 Sentenza
... che operano nell’ambito del MePA sono i soli ed esclusivi responsabili dell’accuratezza, completezza e veridicità delle dichiarazioni rese ... , a garanzia della serietà della stessa e delle connesse responsabilità. Completezza e veridicità della dichiarazione sostitutiva ... e professionale della società; - che la medesima aveva prontamente provveduto ad aggiornare la dichiarazione in data 25.9.2015 ... rilievo al mendacio senza considerare che il reato commesso non ha alcuna incidenza sulla moralità professionale dell’operatore ... di cui all’art. 38 d.lgs. n. 163/2006, impone all’amministrazione l’attivazione dei doveri di soccorso di cui al comma 2 bis di tale ... del d.P.R. n. 445/2000, secondo il quale, qualora emerga la non veridicità della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici ... , quale circostanza attenuante, l’esiguità della pena nonché il fatto che il reato non appare incidente sulla moralità professionale dell’impresa ... di cui al comma 2 dell’art. 38 del d.lgs. n. 163/2006 è un obbligo per le imprese che sussiste indipendentemente dalla gravità delle condanne ... ), la novella recata dall’art. 39, comma 1, del d.l. 24.6.2014, n. 90, all’art. 38 del d.lgs. n. 163/2006, ha chiarito la volontà ... dal controllo di cui all'articolo 71 emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici...
1 2 avanti ultima