Accedi a LexEureka
Nessun abbonamento attivo. Che aspetti a sottoscriverne uno?
ordina i risultati
tipologia provvedimenti
  • Tutti i provvedimenti (21)
  • Sentenze (21)
anno
autorità

LexEureka è un motore di ricerca avanzato, e tendenzialmente per utilizzarlo puoi semplicemente inserire la stringa di ricerca nel campo previsto e cliccare su "Cerca". Gli algoritmi utilizzati in fase di indicizzazione si occuperanno di ordinare i risultati in base alla pertinenza.

Per chi si trova a suo agio con gli operatori classici dei motori di ricerca, Lexeureka offre il supporto per i seguenti:

  • AND - operatore che serve per cercare documenti che includono due espressioni contemporanee. E' il comportamento di default assunto in presenza dello spazio. Ad es. la ricerca 'condizioni AND generali' effettua una ricerca estraendo tutti i documenti che contengono contemporaneamente l a parola 'condizioni' e la parola 'generali', non necessariamente affiancate.
  • OR - operatore che serve per cercare documenti che contengono almeno una fra due espressioni. Ad es. la ricerca 'condizioni OR generali' effettua una ricerca estraendo tutti i documenti che contengono o la parola 'condizioni', o la parola 'generali', o entrambe.
  • NOT - operatore che serve per escludere documenti contenenti una certa espressione. La ricerca 'condizioni NOT generali' serve ad es. per estrarre tutti i documenti che contengono la parola 'condizoni' ma NON contengono la parola 'generali'. Questo operatore è utile per restringere il campo delle ricerche. L'operatore "-" è equivalente all'operatore NOT, con la sintassi 'condizioni -generali'.
  • OPERATORE " " - L'operatore " " serve per ricercare espressioni esatte. Ad es. la ricerca "condizioni generali" estrarrà tutti i documenti che contengono le parole "condizioni generali" affiancate e nell'ordine specificato.
  • OPERATORE * - L'operatore * viene utilizzato per generalizzare il suffisso od il prefisso di un termine di ricerca. Ad es. il termine 'general*' consente di matchare documenti che contengono la parola 'generali' ma anche documenti che contengono il termine 'generalità'. L'operatore * non va utilizzato all'interno degli apici ", altrimenti non viene interpretato.

Gli operatori AND, OR, NOT devono essere scritti maiuscoli, altrimenti non vengono interpretati come tali.

SUGGERIMENTI e PROBLEMI COMUNI

Nome dell'autorità nella stringa di ricerca

Se desideri restringere i risultati ad una autorità (ad. es. il Consiglio di Stato) non includere il nome dell'autorità (le parole "Consiglio di Stato") nella ricerca, ma utilizza dopo il primo click i filtri nella colonna sinistra per raffinare i risultati. Ad esempio la ricerca software libero Consiglio di Stato è da sostituire con la semplice ricerca software libero, e da un successivo click sulla colonna sinistra. In questo modo LexEureka si concentra solo sul tema principale della ricerca senza pesare nell'algoritmo che valuta la pertinenza il nome dell'autorità.

Data documento nella stringa di ricerca

Se desideri restringere i risultati ad una particolare data non la inserire nella query la data. Il formato in cui una data è riportata nei provvedimenti è molto variabile da T.A.R. a T.A.R. e rischi di escludere alcuni provvedimenti. Utilizza anche in questo caso la colonna sinistra per filtrare per anno, ed eventualmente gli ordinatori (sempre in alto a sinistra) per consultare i risultati come meglio credi. Ad es. la query software libero 10/04/2012 è poco corretta, e deve essere sostituita con la query software libero e da successivi filtraggi. La ricerca avanzata mette a disposizione filtri più precisi.

Numero legge nel documento

Se vuoi cercare una legge precisa (es. 123/2012) prova a mettere dei doppi apici prima e dopo il numero della legge. In questo modo eviti di estrarre le occorrenze dove 123 appare separato da 2012. La stringa di ricerca in questo caso dovrebbe quindi essere "123/2012". In generale l'uso dei doppi apici consente di estrarre la cosiddetta frase esatta, ovvero restringere i risultati della ricerca a quei documenti dove le parole chiave fra doppi apici compaiono affiancate ed esattamente nell'ordine specificato.

Numero ricorso

La ricerca per numero ricorso è disponible nella ricerca avanzata. Tuttavia se usi i doppi apici puoi avere buoni riscontri anche con la ricerca semplice. Puoi provare ad usare più espressioni fra quelle tipicamente usate dai segretari dei T.A.R. nell'archiviazione dei provvedimenti.

Query con oltre 10 parole

Se hai inserito un numero di parole superiore a 7 o 8 prova a rimuovere gradualmente quelle più "inconsuete" ed a ripetere la ricerca fino a che non ottieni un numero di risultati che puoi navigare uno ad uno.

Copia incolla da Word o da LexEureka stesso

Se hai copia-incollato la query da Word o anche da una pagina web controlla che non compaiano simboli strani in corrispondenza dei caratteri accentati. Se dovessi notare caratteri strani sostituiscili manualmente e ripeti la ricerca.

21 risultati in 38 msricerca avanzata
1 2 3 avanti ultima
1 Sentenza Breve
... e la veridicità della dichiarazione sostitutiva di notorietà ex art. 38, comma 2, d.lgs. n. 163 del 2006, rappresentano lo strumento ... dal ricorrente non incidevano sulla moralità e affidabilità professionale e non integravano la rilevata fallace dichiarazione, come emergeva ... , n. 4932). In particolare, in tema di dichiarazione dei requisiti per la partecipazione a gare d'appalto, la completezza ... l’affidabilità morale e professionale. Impugnava il provvedimento per violazione o falsa applicazione degli artt. 38, comma 2, 2bis e 46 ... commi 1, 1 bis e 1 ter del d.lgs. 163/06. Riferiva: che il provvedimento si fondava sull’erronea applicazione dell’art. 38 comma 2 ... in sede di gara. Impugnava il provvedimento per violazione o falsa applicazione dell’art. 38, comma 1, let. c del d.lgs. 163/06 ... , l’amministrazione, nel richiamare l’art. 38 del d.lgs. 163/06 nella parte in cui richiede l’attestazione da parte del ricorrente in cui “indica ... riferimento all’art. 38 del d.lgs. 163/06, il quale, al secondo comma, prevede “il candidato o il concorrente attesta il possesso ... . per qualsiasi reato che incida sulla affidabilità morale e professionale. Nel caso di specie, pertanto, la dichiarazione resa risulta ... , comma 1 bis, del d.lgs. 163/06 impone di applicare la sanzione dell’esclusione da una gara in caso di violazione dell’art. 38, comma...
2 Sentenza
... competenti comprovassero la veridicità delle dichiarazioni sui requisiti di moralità professionale e sul casellario giudiziale ... dalla veridicità della dichiarazione sostitutiva sui requisiti di moralità professionale, nella specie verificata con esito positivo, anziché ... . 163/2006, attinenti alla moralità professionale del concorrente e consistenti, in sintesi, nella pendenza di procedimenti ... individuale ricorrente, oltre a produrre la dichiarazione sostitutiva del titolare sui requisiti di moralità professionale, presentava ... stessa, essendo comunque stato verificato positivamente il contenuto della dichiarazione sui requisiti di moralità professionale ... della dichiarazione sostitutiva resa sui requisiti di moralità professionale, la quale costituisce il documento effettivamente rilevante ai fini ... in una graduatoria comprendente altre quattro imprese, ma venendone successivamente esclusa per riscontrata non veridicità della dichiarazione ... una dichiarazione sostitutiva attestante l’insussistenza delle cause di esclusione previste dall’art. 38, comma 1, lett. b) e c), del d.lgs. n ... disposta la condanna per reati gravi incidenti sulla stessa moralità professionale o per altri reati tipici di allarme sociale; - tale ... veridicità delle dichiarazioni rese al “falso innocuo”; Ritenendo che le tesi fornite non siano sufficienti a procedere all’archiviazione...
3 Sentenza
... sia eventualmente inidoneo ad incidere sulla moralità professionale. L’esistenza di false dichiarazioni – così come correttamente dedotto ... delle condanne ed alla loro incidenza sulla moralità professionale spetta infatti esclusivamente alla stazione appaltante e non già ... di cui all’art. 38, comma 1, lett. b) e c) del Decreto Legislativo n. 163/2006, non sono state pronunciate sentenze di condanna passate ... , sia in quanto commessa in buona fede, sia in quanto il reato per cui la condanna era intervenuta non incide sul requisito di moralità professionale ... appaltante l’ulteriore obbligo di vagliare la gravità del precedente penale di cui è stata omessa la dichiarazione. Inoltre, secondo ... l’art. 38, comma 2, del d.lgs. n. 163/2006, devono essere dichiarati tutti i provvedimenti penali di condanna a prescindere ... di cui gli artt. 38, comma 2 – bis e 46, comma 1 – ter del d.lgs. n. 163/2006. Il nuovo istituto, infatti, non può essere utilizzato laddove ... ” sulla base di meri criteri soggettivi. In particolare, quando il bando di una gara d'appalto prevede una dichiarazione dal contenuto ... un falso “innocuo”, atteso che, nelle procedure di evidenza pubblica, la completezza delle dichiarazioni sul possesso dei requisiti ... dell’art. 444 c.p.p., o condanne per le quali abbiano beneficiato della non menzione”. La medesima dichiarazione veniva resa in sede...
4 Sentenza
... della società ricorrente doveva essere oggetto di dichiarazione ex art. 38, co. 1, lett. c) del d.lgs. n. 163/2006, in assenza ... , devono essere indicati i relativi reati, spettando alla Stazione Appaltante valutare se questi incidano sulla moralità professionale ... le condanne riportate) della dichiarazione sostitutiva di notorietà ex art. 38, d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, rappresentano lo strumento ... dall'art. 38 del D. lgs. n. 163 del 2006 comporta l'esclusione del concorrente, senza che sia consentito alla stazione appaltante ... di poteri di rappresentanza, doveva rendere la dichiarazione ex art. 38 del codice dei contratti, in ordine ai requisiti di carattere ... soffermarsi sul primo motivo. Con esso si deduce la violazione dell'art. 38 del codice degli appalti e l’eccesso di potere ... , l’unica persona nei cui confronti dovevano essere valutati i requisiti di moralità professionale era il signor -OMISSIS- unico socio ... dichiarazione di cui all’art.38. Il motivo è infondato. Nella fattispecie in esame è indubbio che il “Modello 1”, da allegare a pena ... una dichiarazione, come nel caso, è resa ai sensi del d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000, la non veridicità della stessa comporta le conseguenze ... d’appalto consegue ad ogni qualsivoglia dichiarazione non veritiera resa dall’operatore economico, a prescindere dal dolo o dalla colpa...
5 Sentenza Breve
... , per aver reso dichiarazioni mendaci con riguardo alle condizioni di moralità professionale previste dall’art. 38 del d.lgs. n. 163/2006 ... in queste espressi circa la non veridicità delle dichiarazioni sui requisiti di moralità professionale rese dall’-OMISSIS- -OMISSIS-. Si osserva ... sono, a termini dell’art. 38, comma 3, del d.lgs. n. 163/2006, esclusivamente quelle acquisite d’ufficio dalla stazione appaltante mediante ... procedimentale degli appalti è modulata in modo tale da consentire alla stazione appaltante di poter fare affidamento su dichiarazioni ... delle condanne riportate dai concorrenti e alla loro incidenza sulla moralità professionale spettano alla stazione appaltante ... della dichiarazione di moralità professionale riferita alla figura del vice presidente del consiglio di amministrazione del -OMISSIS-. Soccorre ... quanto all’insussistenza di provvedimenti definitivi di condanna per re-OMISSIS- gravi incidenti sulla moralità professionale emessi nei confronti ... - (disciplina individuata di riferimento: art. 38, comma 1, lett. c), del d.lgs. n. 163/2006 e punto c) pag. 5 del bando/disciplinare ... , con la conseguenza che non sarebbero comunque in grado di incrinare la moralità professionale dei consorzi associ-OMISSIS-; f) inoltre, “va ... . 38 del d.lgs. n. 163/2006, in quanto a termini di statuto riveste il ruolo di amministratore non munito di poteri...
6 Sentenza
... che operano nell’ambito del MePA sono i soli ed esclusivi responsabili dell’accuratezza, completezza e veridicità delle dichiarazioni rese ... , a garanzia della serietà della stessa e delle connesse responsabilità. Completezza e veridicità della dichiarazione sostitutiva ... e professionale della società; - che la medesima aveva prontamente provveduto ad aggiornare la dichiarazione in data 25.9.2015 ... rilievo al mendacio senza considerare che il reato commesso non ha alcuna incidenza sulla moralità professionale dell’operatore ... di cui all’art. 38 d.lgs. n. 163/2006, impone all’amministrazione l’attivazione dei doveri di soccorso di cui al comma 2 bis di tale ... del d.P.R. n. 445/2000, secondo il quale, qualora emerga la non veridicità della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici ... , quale circostanza attenuante, l’esiguità della pena nonché il fatto che il reato non appare incidente sulla moralità professionale dell’impresa ... di cui al comma 2 dell’art. 38 del d.lgs. n. 163/2006 è un obbligo per le imprese che sussiste indipendentemente dalla gravità delle condanne ... ), la novella recata dall’art. 39, comma 1, del d.l. 24.6.2014, n. 90, all’art. 38 del d.lgs. n. 163/2006, ha chiarito la volontà ... dal controllo di cui all'articolo 71 emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici...
7 Sentenza
... . In tema di dichiarazione dei requisiti per la partecipazione a gare d’appalto, infatti, la completezza e la veridicità, sotto ... sulla moralità professionale” (ex lett. c del D.lgs. n. 163/2006) e dunque sarebbe irrilevante ai fini della verifica dei requisiti ... ed alla loro incidenza sulla moralità professionale spettano esclusivamente all’amministrazione appaltante e non già ai dichiaranti, i quali ... dei requisiti generali di cui all’art. 38 del D.lgs. n. 163/2006. Peraltro, a seguito di tali verifiche, l’amministrazione rilevava ... /18/CE, dell’art. 75 D.P.R. n. 445/2000, degli artt. 38 e 46 D.lgs. n. 163/2006 e dell’art. 66 D.P.P. n. 9-84 /2012. Violazione ... in parte qua della lex specialis. Gli obblighi dichiarativi imposti dall’art. 38 del D.lgs. n. 163/2006 riguarderebbero esclusivamente ... . 5) Ulteriore violazione dell’art. 45 Direttiva 2004/18/CE, dell’art. 75 D.P.R. n. 445/2000 e degli artt. 38 e 46 D.lgs. n. 163 ... gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale”, sarebbe illegittimo, contrastando ... e/o falsa applicazione degli artt. 38 D.lgs. n. 163/2006 in relazione all’art. 445 c.p.p. Violazione degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445 ... gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale, e ciò conformemente alla disposizione...
8 Sentenza
... dell’art. 38, comma 1, lett. c) del D.lgs.163/2006”. La valutazione della pertinenza del precedente penale sulla moralità professionale ... tra il disciplinare e i modelli dallo stesso richiamati quanto al contenuto delle dichiarazioni relative alla moralità professionale ... gravi tali da incidere sulla moralità professionale: nel senso che la dichiarazione positiva doveva essere resa solo con riguardo ... a rendere le dichiarazioni in ordine al possesso dei requisiti di cui all’art. 38 del d.lgs. n. 163 del 2006, riferite a qualsivoglia ... di gara e i modelli – quanto al contenuto delle dichiarazioni relative alla moralità professionale - che lo avrebbe tratto in errore ... ai sensi dell’art. 38, comma , lett. c) del D.Lgs 163/2006, si precisa che nelle Dichiarazioni di cui ai precedenti punti 1) e 2) dovrà ... del 1997. Riferisce inoltre la società di aver utilizzato per le dichiarazioni concernenti la c.d.moralità professionale i modelli ... di cui all'art. 48, comma 2 del d.lgs. n. 163 del 2006 ha rilevato la mancata dichiarazione da parte della società di alcune condanne emesse ... e dall’incidenza sulla moralità professionale e secondo la ricorrente ciò sarebbe illegittimo, stante la disomogeneità intercorrente ... ad alcune condanne, quelle appunto riguardanti reati gravi in grado di influire sulla valutazione della moralità professionale...
9 Sentenza
... sulla moralità professionale, costituisce causa autonoma di esclusione dalla gara, ai sensi del combinato disposto degli artt. 38, comma 2 ... in danno dello Stato e della Comunità, che incidono sulla moralità professionale” (secondo il disposto di cui all’art. 38 c. 1, lett ... riportata da uno dei soggetti tenuti (ai sensi del citato art. 38) integra infatti la non veridicità della dichiarazione a prescindere ... che incidono sulla moralità professionale. L'art. 75 del d.P.R. n. 445/2000 così dispone in materia di dichiarazioni sostitutive: "Fermo ... dei requisiti morali di cui all’art. 38, non essendo contestata neppure dalla stazione appaltante l’incidenza della condanna sulla moralità ... (artt. 38 Dlgs. 163/2006, 444 e 445 c.p.p., direttiva 2004/18/CE) ed eccesso di potere, così riassumibili: non potrebbe ritenersi ... falsa la dichiarazione quale quella effettuata dall’amministratore unico inerente condanne per “gravi reati incidenti sulla moralità ... le condanne penali riportate; - la valutazione della gravità delle condanne riportate e la loro incidenza sulla moralità professionale ... , per giurisprudenza del tutto pacifica, non competerebbe mai al concorrente bensì esclusivamente alla stazione appaltante; - la dichiarazione ... l’obbligo di dichiarare la condanna patteggiata riportata né dalla lex specialis né dal disposto di cui all’art. 38 del D.lgs. 163/2006...
10 Sentenza
... per la partecipazione a gare d'appalto ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs. n. 163/2006. Secondo tale condivisibile indirizzo: - la valutazione ... le dovute dichiarazioni previste dall'art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006 comporta l'esclusione del concorrente, senza che sia consentito ... . n. 163/2006 indetta da Trenitalia per l’affidamento in appalto dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria su guasto ... distinti profili, svolgendo le seguenti argomentazioni: - non sussisteva l’obbligo di dichiarazione ex art. 38 primo comma lett ... conto della tenuità del fatto, della sua risalenza nel tempo e della sua inidoneità ad incidere sulla moralità professionale ... ; - sussisterebbe violazione degli artt. 11 e 79 del D.Lgs. n. 163/2006 in quanto la stazione appaltante non ha comunicato alla ricorrente ... della gravità delle condanne riportate dai concorrenti e la loro incidenza sulla moralità professionale spetta esclusivamente alla stazione ... n. 740); - la completezza e la veridicità, sotto il profilo della puntuale indicazione di tutte le condanne riportate ... verificare con immediatezza e tempestività se ricorrono ipotesi di condanne per reati gravi che incidono sulla moralità professionale ... se la dichiarazione sia resa sulla base di modelli predisposti dalla stazione appaltante ed il concorrente incorra in errore indotto...
1 2 3 avanti ultima